Home > Mostre > Un labirinto di colori

Un labirinto di colori

Associazione Amici dell'Arte, Via San Siro 13 Piacenza, dal 22-09-2018 al 07-10-2018

Mostra personale di Itala Mangia

Riapre l'associazione "Amici dell'Arte" dopo la pausa estiva ed è subito grande arte, protagonista la pittrice Itala Mangia. Nella personale "Un labirinto di colori" esporrà  l'ultima sua produzione, serie di oli su tela di formato medio.

Mangia, residente a Castell'Arquato, da sempre appassionata di pittura è stata in gioventù allieva del pittore monticellese Giacomo Malfanti. Ha poi seguito corsi all'istituto d'arte "Felice Gazzola" di Piacenza per affinare la propria tecnica e negli ultimi anni ha tenuto diverse mostre, sia personali che collettive, nella nostra città ma anche fuori.

In queste sue ultime opere riunite nella sala “Fervari” troviamo soggetti a lei cari, dai ritratti ai paesaggi sino ad alcuni a sfondo religioso. Ribadisce ancora una volta la sua grande attenzione per la sfera dei sentimenti, per una visione del mondo circostante trasfigurata in senso spesso sognante.

Mangia ha uno stile personalissimo: parte dal reale, lo trasforma in un realismo poetico fra delicatezza cromatica ed intimismo dell’approccio. Indulge poi verso un simil-Espressionismo dettato da un'urgenza interna e che trova forte legittimazione nella pennellata sciolta e diluita. Nel contesto non solo locale Mangia rappresenta un nobile tentativo di indagare il reale non perdendo mai di vista la profonda sensibilità individuale, il ruolo supremo della pittura cioè scavare in noi stessi.

"Un labirinto di colori" dunque come riflesso e sfaccettatura della nostra anima, un mosaico di sedimentazioni interiori. 

L'inaugurazione è prevista per sabato 22 settembre 2018, ore 17, nella sede dell'associazione, via San Siro 13, 29121 Piacenza. "Un labirinto di colori" terminerà domenica 7 ottobre 2018.

Ingresso gratuito, previsto rinfresco, brochure disponibile in sala.

Orario d'apertura dell'associazione: da mercoledì a domenica ore 16-19.

Riapre l'associazione "Amici dell'Arte" dopo la pausa estiva ed è subito grande arte, protagonista la pittrice Itala Mangia. Nella personale "Un labirinto di colori" esporrà  l'ultima sua produzione, serie di oli su tela di formato medio.

Mangia, residente a Castell'Arquato, da sempre appassionata di pittura è stata in gioventù allieva del pittore monticellese Giacomo Malfanti. Ha poi seguito corsi all'istituto d'arte "Felice Gazzola" di Piacenza per affinare la propria tecnica e negli ultimi anni ha tenuto diverse mostre, sia personali che collettive, nella nostra città ma anche fuori.

In queste sue ultime opere riunite nella sala “Fervari” troviamo soggetti a lei cari, dai ritratti ai paesaggi sino ad alcuni a sfondo religioso. Ribadisce ancora una volta la sua grande attenzione per la sfera dei sentimenti, per una visione del mondo circostante trasfigurata in senso spesso sognante.

Mangia ha uno stile personalissimo: parte dal reale, lo trasforma in un realismo poetico fra delicatezza cromatica ed intimismo dell’approccio. Indulge poi verso un simil-Espressionismo dettato da un'urgenza interna e che trova forte legittimazione nella pennellata sciolta e diluita. Nel contesto non solo locale Mangia rappresenta un nobile tentativo di indagare il reale non perdendo mai di vista la profonda sensibilità individuale, il ruolo supremo della pittura cioè scavare in noi stessi.

"Un labirinto di colori" dunque come riflesso e sfaccettatura della nostra anima, un mosaico di sedimentazioni interiori. 

L'inaugurazione è prevista per sabato 22 settembre 2018, ore 17, nella sede dell'associazione, via San Siro 13, 29121 Piacenza. "Un labirinto di colori" terminerà domenica 7 ottobre 2018.

 

Ingresso gratuito, previsto rinfresco, brochure disponibile in sala.

Orario d'apertura dell'associazione: da mercoledì a domenica ore 16-19.

Riapre l'associazione "Amici dell'Arte" dopo la pausa estiva ed è subito grande arte, protagonista la pittrice Itala Mangia. Nella personale "Un labirinto di colori" esporrà  l'ultima sua produzione, serie di oli su tela di formato medio.

Mangia, residente a Castell'Arquato, da sempre appassionata di pittura è stata in gioventù allieva del pittore monticellese Giacomo Malfanti. Ha poi seguito corsi all'istituto d'arte "Felice Gazzola" di Piacenza per affinare la propria tecnica e negli ultimi anni ha tenuto diverse mostre, sia personali che collettive, nella nostra città ma anche fuori.

In queste sue ultime opere riunite nella sala “Fervari” troviamo soggetti a lei cari, dai ritratti ai paesaggi sino ad alcuni a sfondo religioso. Ribadisce ancora una volta la sua grande attenzione per la sfera dei sentimenti, per una visione del mondo circostante trasfigurata in senso spesso sognante.

Mangia ha uno stile personalissimo: parte dal reale, lo trasforma in un realismo poetico fra delicatezza cromatica ed intimismo dell’approccio. Indulge poi verso un simil-Espressionismo dettato da un'urgenza interna e che trova forte legittimazione nella pennellata sciolta e diluita. Nel contesto non solo locale Mangia rappresenta un nobile tentativo di indagare il reale non perdendo mai di vista la profonda sensibilità individuale, il ruolo supremo della pittura cioè scavare in noi stessi.

"Un labirinto di colori" dunque come riflesso e sfaccettatura della nostra anima, un mosaico di sedimentazioni interiori. 

L'inaugurazione è prevista per sabato 22 settembre 2018, ore 17, nella sede dell'associazione, via San Siro 13, 29121 Piacenza. "Un labirinto di colori" terminerà domenica 7 ottobre 2018.

 

Ingresso gratuito, previsto rinfresco, brochure disponibile in sala.

Orario d'apertura dell'associazione: da mercoledì a domenica ore 16-19.
Stampa la Pagina Salva la Pagina in PDF