Home > Eventi Realizzati > "Cin Cin con te" ... e con un artista ospite

"Cin Cin con te" ... e con un artista ospite

Associazione Amici dell'Arte, dal 16-06-2016 al 16-06-2016

Scultura 2000
Scultura 2000
Scultura 2000

Lo scultore Giorgio Groppi intervistato da Maria Vittoria Gazzola-Si termina con un brindisi

Giorgio Groppi è nato a Piacenza dove vive e lavora.

Dopo essere stato allievo di Marino Marini all'Accademia di Brera a Milano, dal 1957 ad oggi ha realizzato opere di notevole impegno. Tra le più significative, il Cavallo ferito collocato nel giardino comunale di Campione d'Italia, primo bronzo di un museo all'aperto destinato ad accogliere opere dei maggiori scultori internazionali contemporanei. Il Cavallo ferito appare anche nella sede piacentina della Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza.

Ha eseguito la complessa decorazione plastica della Cappella del Crocifisso nella chiesa del Corpus Domini a Piacenza, per la quale ha realizzato tutte le vetrate. Suoi sono anche i Crocifissi posti nelle absidi della chiesa quattrocentesca di S. Domenico a Borgotaro e di quella romanica di S. Donnino a Piacenza. Altre Crocifissioni sono nel Santuario della Madonna della Quercia di Bettola (Piacenza) e nella chiesa di Santa Francesca Cabrini a Codogno. Un suo Crocifisso è stato donato da Sua S. Papa Giovanni Paolo II ad una chiesa erigenda in Cracovia e in occasione della sua visita a Piacenza nel giugno 1988, il Santo Padre ha indossato una Croce Pettorale realizzata da Groppi.

Un suo grande bronzo Yo pienso, y es asì o Don Chisciotte è collocato nel giardino antistante la Galleria Ricci Oddi di Piacenza nelle cui sale, oltre al bozzetto de Le signore dell'estate, si trova l'opera, pure in bronzo, Antonius Placentiae Patronus. Altri suoi lavori sono conservati in importanti collezioni italiane e straniere (New York, Zurigo, Il Cairo, Berna, Lugano, Parigi, Washington).

Nel 1968 un suo piccolo Cavallo in bronzo mostrato dal poeta spagnolo Raphael Alberti a Picasso è stato molto apprezzato dal grande pittore. Nella collezione artistica della casa automobilistica Ferrari c'è un bronzo Cavallino rampante che lo scultore ha donato all'ingegnere Enzo Ferrari. Un suo bronzo si trova nel Museo Lercaro - Fondazione Lercaro di Bologna e a Piacenza, davanti allo stabilimento JOBS, è collocato Genesi, un grande bronzo alto 3,30 metri. Sempre a Piacenza, nell'atrio della Basilica di Sant'Antonino, detto del Paradiso, è collocata la grande statua bronzea raffigurante Papa Gregorio X (1271-1276).

Numerose sono le statue eseguite per le chiese di Piacenza: in Cattedrale è collocata la statua della patrona della città, Santa Giustina; nella Basilica di San Savino si trova il bronzo dell'omonimo santo; una raffigurante Padre Pio è posta nei pressi chiesa della SS. Trinità. Una grande statua di San Colombano, invece, è presente nell'Abbazia di Bobbio (Piacenza), mentre nella piazza di Travo (Piacenza) campeggia il monumento equestre a Sant'Antonino.

Nella raccolta numismatica del museo Fitzwilliam dell'Università di Cambridge figurano tutte le medaglie coniate da Groppi in occasione di varie celebrazioni.

Stampa la Pagina Salva la Pagina in PDF